il-circo-regia-david-larible

 

 

Nell’immaginario collettivo il caleidoscopio del circo ruota soprattutto sul personaggio del clown, figura che da tempo Adriano Aiello (allievo del maestro David Larible, dal New York Times definito “il clown più bravo al mondo”) riporta in vita sulla scena con la collaborazione dei suoi due fidi alter ego Bruno Morello e Salvo Giorgio. Questa volta, sotto l’attenta regia di Larible e sempre secondo la loro collaudata formula di interazione fra azione drammatica e musica live, i tre allargano la visuale anche ad altre figure circensi (quali acrobati e domatori) prendendo a pretesto una strana dimensione onirica: in seguito ad un banale incidente in soffitta, infatti, il protagonista (Adriano Aiello) entra in un sogno dove rivive magiche atmosfere ed improbabili numeri da chapiteau. Nel vortice tra una gag e l’altra, il sognatore incontrerà un serioso direttore del circo, un aiutante, una soubrette e una donna-cannone, che coinvolgerà tutti (insieme al pubblico) in una serie di giochi e di lazzi che si snoderanno senza posa sino al suo risveglio; e a quel punto un esito chiuderà le danze con un passo doppio di scoperte e di emozioni che condurranno al finale, dove la risata indosserà la magica veste del sentimento, come l’icona del clown vuole, promette e mantiene.

 

 

-- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- --

 

Artisti: Adriano Aiello, Evelina Fidone, Salvo Giorgio, Liliana Lo Furno, Bruno Morello.

Regia: David Larible.

Aiuto Regia: Ivana Sallemi, Giuseppina Vivera.

Coreografie: Carlotta Di Bella.

Allestimento: Massimo Savoia, Marco Sarra.

Effetti Sonori: Francesco Maria Attardi.

Musiche: Salvo Giorgio, Bruno Morello.

Durata: 50 minuti.

Fotografo: Nicolò Parasole.